TERMORIZOTOMIA DELLE FACCETTE ARTICOLARI

L’intervento di termorizotomia delle faccette articolari ha lo scopo di interrompere “parzialmente” l’innervazione delle articolazioni zigoapofisarie (quelle cioè che separano le vertebre l’una dall’altra), riducendo così la percezione dello stimolo doloroso: ciò consente la ripresa di una migliore autonomia nelle attività quotidiane e, cosa più importante, la possibilità di intraprendere un programma rieducativo e riabilitativo altrimenti difficile da eseguire.

L’effetto di “denervazione” si ottiene attraverso l’applicazione sul bersaglio di una corrente a radiofrequenza erogata alla temperatura di 80-90°C per 60-90 secondi che, grazie alla precedente somministrazione di anestetico locale, non risulta dolorosa per il paziente.

E’ indicato procedere con questo tipo di trattamento in presenza di una “sindrome delle faccette articolari” e qualora si sia identificata nelle articolazioni zigoapofisarie l’origine del dolore attraverso l’esecuzione di un test infiltrativo con anestetico locale.

faccette-articolari

 

L’intervento viene eseguito in sala operatoria sotto controllo radiologico e in anestesia locale, in regime di ricovero.

La procedura correttamente condotta è priva di effetti avversi per il paziente e può portare ad un beneficio duraturo con scomparsa o riduzione della sintomatologia dolorosa per diversi mesi.

In caso di riacutizzazione del dolore la procedura può essere ripetuta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: